LA MENTE AMA L’IGNOTO. AMA LE IMMAGINI IL CUI SIGNIFICATO È SCONOSCIUTO, COME È SCONOSCIUTO IL SIGNIFICATO DELLA MENTE STESSA.

RENÈ MAGRITTE

 

Immagina l’ignoto. Puoi farlo?

Il buio, il lato oscuro che ti attrae..

Immagina di immergerti in un lavoro in cui non sai nulla: né come iniziare, né come muoverti, né quali sono le cose corrette da fare. Immaginati che sarai ridicolo.

Quindi immagina che le cose corrette in altri ambienti, nel tuo, in cui stai operando, non stiano andando bene.

Immagina che i problemi che hanno gli altri nello stesso settore, tu non li abbia.

Immagina che i problemi che hai tu, gli altri non li abbiano.

Immagina i detrattori e gli ignoranti.

Immagina gli ostacoli burocratici.

Immaginate la scarsità di mezzi, bibliografia e strumentazione.

Immagina la scarsità e la velocità del tempo…

Eccoti qui, con noi.

Benvenuto.

Ecco a voi chi studia il nuovo, il futuro che potrebbe arrivare, i vini della Carnia, sostenibili e buoni.

Il destino mi ha dato, in questo senso, per fortuna, dei grandi collaboratori, che per pura passione mi sopportano e cercano di portare avanti la ricerca insieme a me: l’enologo Paolo Valdesolo, il dott. Nicola Macrì e l’enologo Andrea Braida. Credo che queste persone siano il dono che il destino mi ha fatto per progettare, perseguire e portare a termine questa fantastica avventura.

Grazie a loro abbiamo già portato concluso quattro vinificazioni, le annate 2018, 2019, 2020 e 2021 di Solaris e due vinificazioni di Soreli (Annata 2020 e 2021).

Grazie a loro abbiamo cominciato a dominare l’ignoto: abbiamo visto come si comportano queste varietà durante gli inverni, quando piangono, quando fioriscono, quando maturano e quando riposano.

Abbiamo studiato vari tipi di vinificazione, vari modi di invecchiamento e ci stiamo concentrando anche su nuove tipologie di prodotti e persino varietà.

Stiamo anche cercando di trovare una varietà a bacca rossa, ideale per territori come il nostro.

Cerchiamo di capire l’ignoto… e lui, secondo me, sta cercando di capirci. Con me e’ un casino, con gli altri forse e’ piu’ semplice…

 

LA COSA PIÙ INSIGNIFICANTE CONTIENE UN PO’ DI SCONOSCIUTO. TROVIAMOLO.”

GUY DE MAUPASSANT